fbpx

Estate, la stagione dei furti: 5 trucchetti per una casa a prova di ladro

Estate, la stagione dei furti: 5 trucchetti per una casa a prova di ladro

 

D’estate tutti i pensieri sono concentrati sul fatidico arrivo delle vacanze, sulla valigia da preparare prima di partire per un viaggio all’insegna del relax e divertimento.

Allo stesso modo, in questo periodo l’attenzione dei ladri è richiamata dalle case vuote, dalla cassetta degli attrezzi da preparare per colpire nel periodo migliore nel quale entrare in azione.

 

FURTI ESTIVI IN CONTINUO AUMENTO: ECCO I DATI

L’aumento dei furti durante il periodo estivo è un fenomeno in aumento, come dimostrato dalle numerose ricerche di settore.

L’ultimo studio del 2019, firmato da Uecoop (Unione europea delle cooperative), su base Istat certifica: 200mila colpi all’anno in appartamento, oltre 500 al giorno. Bersagliato il nord. Vittime più di 15 famiglie ogni mille; al sud scendono a 9.

L’orario preferito dai delinquenti va dalle 18 alle 21; segue la mattina (9-12); in terza posizione il primo pomeriggio (15-18). In altre parole, questi dati sconfortanti confermano che la nostra abitazione è quasi sempre a rischio. (fonte: Transcrime, centro universitario di ricerca di criminologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano).

 

5 TRUCCHETTI PER STARE PIÙ TRANQUILLI

L’aumento dei furti in abitazione si può attribuire a due fattori principali: le vacanze, che spingono i proprietari a lasciare le proprie case disabitate e il caldo, che induce a lasciare aperte porte e finestre anche nelle ore notturne.

Il rimedio non è certo quello di rinunciare ai viaggi o di barricarsi in casa, ma, per evitare che il rientro dalle ferie si riveli più spiacevole di quanto già non lo sia, è sufficiente ricordarsi di seguire alcuni piccoli accorgimenti.

1.EVITA DI CONDIVIDERE TUTTI GLI SPOSTAMENTI SUI SOCIAL NETWORK: nella maggior parte dei casi siamo i primi a fornire tutte le informazioni utili ad un ladro per accertarsi della nostra assenza.

2. LASCIA LA CASA SOTTO CONTROLLO: un accumulo di posta che fuoriesce dalla cassetta o il giardino abbandonato sono tutti sintomi di una casa disabitata. Chiedere ad una persona fidata di occuparsi di questi dettagli, facendo qualche giro di ispezione è la soluzione migliore per evitare di essere riconosciuti come un bersaglio appetibile.

3. INVESTI IN SISTEMI DI SICUREZZA PASSIVA: che si riveleranno essere una garanzia di tranquillità per tutto l’anno, e non solo per il periodo estivo. Il bisogno di sentirsi al sicuro e di proteggere la propria famiglia in ogni momento dell’anno è da considerarsi un diritto inviolabile. Per questo è fondamentale studiare delle soluzioni ad hoc per la tua casa insieme a dei professionisti del settore. Scegli prodotti di qualità che possano garantirti le più elevate classi di sicurezza.

4. SFRUTTA L’ARMA DELLA SICUREZZA PASSIVA: inizia con l’assicurarti di aver chiuso tutte le finestre, porte, imposte, anche per assenze di breve durata. Sfrutta tutti i sistemi accessori, quali ad esempio blocchi alle finestre e inferiate. Si tratta di stratagemmi che possono rendere più difficoltosa l’intrusione, scoraggiando i ladri meno esperti. È essenziale dotare tutti gli accessi di un adeguato livello di protezione, non solo la porta d’ingresso.

5. EVITA IMPIANTI DI SICUREZZA “FAI DA TE”: sottovalutare l’importanza di un sistema installato “a regola d’arte” è uno degli errori principali. Reperire un Kit antifurto è facile ma non quanto installarlo garantendone la dovuta efficacia. Ricorda, la sicurezza parte dalla struttura della casa e dunque da tutti i varchi di accesso.

 

In conclusione, a ognuno il proprio lavoro: ai ladri l’arte dell’inganno, agli esperti serramentisti la capacità e l’esperienza per rendere sicura qualsiasi abitazione e, a voi che lavorate tutto l’anno, la libertà di poter andare in vacanze serenamente!